Testimonianza di una coppia che ha frequentato il Corso Prematrimoniale al Sacro Cuore di Eboli

Errore Immagine!Errore Immagine!Errore Immagine!Errore Immagine!Errore Immagine!


Mettere nero su bianco tutto ciò che è stato argomentato in questo intenso corso non è semplice, non perché non si riescano a trovare le parole giuste, ma perché è difficile raccontare in poche righe tutto quello che ci ha “donato” di meraviglioso questo corso. Innanzitutto, un grazie va a chi con allegria e gentilezza è riuscito ad organizzare ogni serata con simpatia e dedizione, un grazie quindi a Paolo e Cinzia. Non è semplice arrivare al cuore delle persone, soprattutto trattando temi che da sempre hanno accompagnato accesi dibattiti. Don Giuseppe Guariglia ci ha presentato “l’armonia coniugale” ed insieme alla testimonianza dei coniugi Michele ed Annalisa, ha specificato come una coppia, seppur diversa per natura, non deve in nessun modo allontanarsi, “mai” un minuto senza parlarsi, “mai” far trascorrere del tempo stando lontani, ma avvicinarsi sempre all’altro, anche con un semplice gesto a ricordarsi la promessa scambiata. Al cuore del gesto che stiamo per compiere è giunto don Roberto Faccenda, che con la sua raggiante simpatia, ci ha precisato che “l’amore coniugale” è un dono reciproco, totale, unico, fedele ed indissolubile. E poi ancora la chiarezza dei coniugi Suelly e Angelo che con grande professionalità ci hanno avvicinati alla realtà dei “metodi naturali” per farci apprezzare il senso dell’unione tra i coniugi. Toccante e allo stesso tempo un dono di Dio sono state le parole e la testimonianza dei coniugi Luigi e Maria Luisa, il loro atto d’amore è un grande esempio per tutti noi, in quanto la genitorialità è un dono e non una semplice unione. Con il tema della “fecondità di coppia” affrontata dalla dott.ssa Concetta Sgroia in modo “ludico” (termine scherzoso con il quale il gruppo dei ragazzi ha indicato uno degli aggettivi che secondo loro esprime maggiormente il rapporto tra genitori e figli) ci sono stati illustrati i vari problemi che possono sorgere in un rapporto, ma soprattutto le varie cause che provocano problemi nella coppia, portandoci così a riflettere e a guardarci dentro e a considerare ciò che è davvero importante affinché tra due persone si possa generare una grande armonia. Fondamentale è stato il tema del “cammino spirituale nella vita coniugale” spiegato da don Giuseppe Landi che, attraverso le dolci note di Nicolò Fabi, è riuscito a penetrarci nel profondo del cuore con un semplice insegnamento: nella vita di coppia esiste un “Noi” e non un “Io”, e che quindi il perdono deve partire prima da noi stessi, e solo perdonandoci riusciremo a perdonare. Infine, meravigliosa è stata la tematica di maggiore impronta scientifica del dott. Dino Moltisanti sull’ “accoglienza della vita nascente” che ci ha spiegato con un linguaggio tecnico e diretto il senso della parola “persona”. Abbiamo compreso che siamo tutti “persona”, già dal concepimento senza fare distinzione dall’essere embrione al nascituro. Un modo per riflettere e per capire che ogni essere vivente ha gli stessi valori e diritti. Concludendo vogliamo ringraziare tutti per averci seguito all’inizio di questo “cammino”; tenendoci stretti tutti questi insegnamenti e soprattutto con la consapevolezza, come ha affermato papa Francesco in una delle sue udienze, che “scegliendoci ogni giorno abbiamo scelto di essere il sale che dà sapore alla vita dell’altro e la luce che ne illumina il cammino”, e senza dimenticarci mai che con il sacramento del matrimonio stringiamo un’alleanza tra noi e con Dio che è per sempre! Buon cammino a tutti noi e grazie di cuore.


Sergio e Cassandra

08/06/2015 | 01:34:04


Torna Indietro